Seguire una dieta equilibrata significa ripartire correttamente i vari tipi di carboidrati ed assicurare la giusta quantità di fibra alimentare che pur non essendo un nutriente ha ripercussioni molto importanti sulla salute della persona. 

La dieta variata viene espressa dalla piramide alimentare, alla cui base troviamo una componente essenziale, anche se estranea all'ambito alimentare: l'attività motoria. L'associazione tra dieta e movimento è valida sia per la dieto-terapia, sia come prevenzione, sia per il mantenimento del benessere generale.

In base all'attività motoria settimanale è utile seguire una dieta personalizzata sotto l'aiuto dei nutrizionisti e dei medici specialisti.

Prevenire le malattie è meglio che curare con l'uso di farmaci che potrebbero avere degli effetti collaterali sull'organismo. La dieta chetogenica è una terapia utile per patologie come l'obesità, basata sulla riduzione dei carboidrati alimentari, che "obbliga" l'organismo a produrre autonomamente il glucosio necessario alla sopravvivenza e ad aumentare il consumo energetico dei grassi contenuti nel tessuto adiposo.

Consiglio i medici e le altre figure sanitarie di seguire i corsi online su https://ecmclub.org/ tra cui:

 

 - La dieta chetogenica: definizione e applicazioni cliniche nel paziente con eccesso di peso 

 

 

 

Quale menù scegliete: quello a destra o quello a sinistra?

Carbonara

Spaghetti con la pomarola


Pesce con rucola e pomodorini

Coniglio con fagioli e rape


E per finire in entrambi i menù un frullato di frutta: fragola, succo di arancia, banana, kiwi che potrete gustare anche in un altro momento della giornata per recuperare le energie o gustarvelo semplicemente davanti al vostro Cinema TV.

 

Buon appetito